ProWine Asia 2016: La Messe Düsseldorf a Singapore

Prowine Asia 2016 Singapore

Si terrà dal 12 al 15 Aprile 2016 a Singapore presso il Singapore Expo (Hall 10) la prima edizione della ProWine Asia, importante evento fieristico che avrà cadenza biennale – organizzata dalla Messe Düsseldorf GmbH in cooperazione con la Overseas Exhibition Services Ltd e la Singapore Exhibition Services Pte Ltd – rappresenterà la manifestazione asiatica satellite della famosa ProWien di Düsseldorf.

Sarà un appuntamento che avrà un forte richiamo in tutta l’Asia; inoltre la scelta di optare per Singapore quale sede per questa prima edizione, offrirà una grossa opportunità di promuovere i propri prodotti a buyers, distributors e wholesalers proveniente dagli emergenti mercati del Sud-est asiatico.

L’accesso alla manifestazione sarà riservata solo agli esperti del settore, garantendo dunque la possibilità di interfacciarsi con una valida platea qualificata.

Inoltre, a garantire un grande richiamo, avrà luogo in contemporanea, sempre all’interno del Singapore Expo, la FoodAsia 2016, 20° esibizione internazionale di food&drinks, uno dei sei eventi specializzati della Food&Hotel Asia 2016.

logo

La ToscanWine Group sarà presente con il proprio export brand Giro di Vite, offrendo alle aziende italiane interessate la possibilità di proporre le proprie referenze attraverso l’esperienza di un team specializzato che opera da due anni nei mercati asiatici, nei quali sta sviluppando un network valido di interlocutori, al fine di accelerare i processi di crescita e sviluppo delle nostre aziende partner in mercati nuovi ed emergenti.

Logo

images

Per ogni azienda interessata a saperne di più circa la partecipazione alla ProWine Asia 2016 attraverso i nostri servizi, si prega di contattarci ai recapiti che troverete nella sezione “contatti“.

Annunci

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Marche, solo progetti di durata annuale

regionemarcheE’ uscita il 26 maggio 2014 la Deliberazione n°632 della Regione Marche circa il  bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. La misura è rivolta a consorzi rappresentativi di almeno il 3% della produzione regionale, desunta dalla media delle produzioni dichiarate nel triennio precedente dai soggetti tenuti alla presentazione delle dichiarazioni di produzione vitivinicole. I produttori e loro organizzazioni devono procedere al confezionamento di almeno il 25% della produzione o imbottigliare almeno 300.000 bottiglie ed esportare almeno il 5% del totale della produzione. Tale percentuale deve risultare dalla presentazione dei libri contabili riferiti agli ultimi tre esercizi accompagnati da idonea documentazione fiscale. Sia consorzi che produttori e loro organizzazioni possono presentare più progetti per una stessa annualità, ma in Paesi terzi diversi e con aziende partecipanti diverse. I progetti potranno avere solo durata annuale e per un valore minimo di 100.000 euro; inoltre le aziende non potranno presentare programmi di promozione superiori al 20% del volume d’affari riscontrato nell’ultimo bilancio approvato. Le domande dovranno pervenire entro il 27 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Marche, Deliberazione n°632 del 26 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Friuli Venezia Giulia, apre ai progetti multiregionali con un massimo di cinque regioni

friuli-venezia-giuliaE’ uscito il 30 maggio 2014 la Delibera n°984 della Regione Friuli Venezia Giulia che organizza gli aspetti specifici della misura OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I progetti di promozione potranno avere solo durata annuale e si accolgono progetti multiregionali con un massimo di cinque regioni partecipanti al programma di promozione e con un costo massimo consentito pari a 4.000.000 euro. Si riservano 300.000 euro per progetti in cui la Regione Friuli Venezia Giulia sia capofila e 200.000 euro per quelli in cui non lo sia. La Regione assegna una premialità specifica ai progetti presentati da Consorzi di tutela e che promuovono almeno uno dei vini a denominazione di origine Prosecco DOC, Vitovska, Malvasia, Terrano e Glera, Consorzi di tutela le cui consorziate sono PMI, progetti che coinvolgono una pluralità di aziende partecipanti, progetti che prevedono la promozione di vini provenienti da almeno 5 vitigni autoctoni. I progetti dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 25 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Friuli Venezia Giulia, Delibera n°984 del 30 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Puglia, durata massima dei progetti pari a 3 anni

7980-regione-puglia-stemmaE’ uscito il 30 maggio 2014 la DETERMINAZIONE n°206 della Regione Puglia. Si delineano così le caratteristiche della nuova misura OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I produttori, a cui la misura si rivolge, devono confezionare almeno il 25% della loro produzione o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie ed esportare almeno il 5% della produzione totale: tali dati devono essere attestati dalle dichiarazioni di vendemmia degli ultimi tre anni, dai registri d’imbottigliamento e dalle fatture da cui si può evincere il numero delle bottiglie imbottigliate ed il numero di quelle esportate. I produttori in forma associativa e consorzi possono presentare più progetti per una stessa annualità in paesi diversi con aziende partecipanti diverse. I consorzi che vorranno accedere ai fondi di quota nazionale devono rappresentare il 5% della produzione nazionale attestato sulle dichiarazioni di produzione degli ultimi tre anni, mentre, se vogliano accedere ai fondi di quota regionale, dovranno dimostrare di rappresentare il 3% della produzione regionale che secondo i dati ISTAT in possesso per la campagna 2012/2013 è pari a 5.650.800 hl. Il progetto potrà avere durata massima di tre anni ed essere almeno del valore minimo di 100.000 euro. Uno stesso beneficiario, durante la realizzazione dei progetti, può presentare nuovi progetti purché riguardino Paesi terzi diversi. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13.00 del 30 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Puglia, DET. n°206 del 30 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Campania, possibilità del 10% di contributo regionale

E’ usdownload (1)cito il 30 maggio 2014 il DRD n°5 che delinea le caratteristiche del nuovo bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015 per la Regione Campania. I produttori o le associazioni di produttori che vogliano accedere a tale misura dovranno avere una produzione di almeno 300.000 bottiglie annue e una percentuale di export pari al 5% nel 2012/2013 o 2013/2014. I consorzi dovranno rappresentare almeno il 3% della produzione regionale: tale requisito di rappresentatività, che non può essere inferiore a 30.000,00 hl è determinato sulla base della media delle produzioni dichiarate dai soggetti obbligati nel triennio precedente. Il progetto può avere una durata massima pari a tre anni ed uno stesso beneficiario che abbia ottenuto approvazione di un progetto in un paese target nelle passate campagne, può presentare un nuovo progetto da realizzare nelle annualità successive nel medesimo paese, purché la durata complessiva dei due progetti non superi i cinque anni. Il progetto di promozione deve essere del valore minimo di 100.000 euro e le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 7 luglio 2014.

Link esterni:

– Regione Campania, DRD n°5 del 30 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Veneto, apre ai progetti multiregionali

downloadE’ uscito in data 30 maggio 2014, all’interno del BUR. n°55, il bando della Regione Veneto circa la misura OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I beneficiari, che siano produttori singoli o in forma associativa od anche consorzi, per accedere a tale misura dovranno aver esportato almeno il 5% della loro produzione. Vi sono due “linee di spesa”: la prima, mira ad “azioni di promo-commercializzazione”, la seconda, invece, rivolta ai soli consorzi di tutela e loro forme associative, mira a svolgere “azioni di denominazioni precompetitive” della denominazione rappresentata dal soggetto proponente. Il progetto, che deve avere durata di un anno, per quanto riguarda la prima “linea di spesa”, non può avere un valore maggiore a 1.000.000 euro per beneficiario, mentre, per la seconda, questo limite massimo per beneficiario è ridotto a 400.000 euro. Per entrambe le “linee di spesa” il valore minimo di un progetto deve essere pari a 100.000 euro. Ci sono dei criteri di ammissibilità per quanto riguarda le Ati tra produttori per cui, per azienda, il costo minimo da sopportare debba essere di almeno 2.500 euro; inoltre la seconda “linea di spesa” è praticabile solo dai consorzi di tutela attraverso una determinazione del contributo massimo erogabile che si lega alla produzione certificata del 2013 per denominazione di competenza. Le domande devono pervenire entro e non oltre le ore 17.00 del 30 giugno 2014 per quanto riguarda i progetti regionali, entro e non oltre le 17.00 del 23 giugno 2014, per quelli multiregionali.

Link esterni:

– Regione Veneto, BUR. n°55 del 30 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Lazio, consentiti progetti di durata massima 3 anni

regione-lazioE’ uscito, il 27 maggio 2014, il DGR 301 che determina le caratteristiche del nuovo bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. Anche qui risulta confermato il limite minimo dei 100.000 euro per progetto, con possibilità di proporre progetti multiregionali. I consorzi dovranno rappresentare almeno il 3% della quota di produzione regionale ed i singoli produttori confezionare almeno il 25% della propria produzione o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie; quest’ultimi devono avere anche una quota export in relazione alla loro produzione pari almeno al 5%. La scadenza per la presentazione delle domande regionali è entro e non oltre le 14.00 de 30 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Lazio, DGR 301 del 27 maggio 2014