OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Piemonte, apre ai progetti multiregionali

regione piemonte logoE’ uscito il DD n. 527 del 12/06/2014 della Regione Piemonte circa le specifiche del bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I progetti dovranno essere del valore minimo di 100.000 euro per Paese terzo o Area ed i progetti potranno avere lunghezza massima pari ad un anno. I produttori a cui si rivolge la misura dovranno confezionare almeno il 25% della produzione totale o imbottigliare 600.000 bottiglie ed avere una quota export non inferiore al 5%. Per quanto riguarda i consorzi di tutela, dovranno rappresentare almeno il 3% della produzione regionale ed i loro progetti potranno avere un valore massimo pari a 6.000.000 euro per progetto. Le associazioni di produttori invece potranno presentare progetti del valore massimo pari a 2.000.000 euro. I consorzi di tutela e le associazioni di produttori, inoltre, potranno presentare per la stessa annualità più progetti, ma rivolti a Paesi terzi diversi e in compartecipazione con aziende diverse. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 7 luglio 2014.

Link esterni:

– Regione Piemonte,  DD n. 527 del 12/06/2014

Annunci

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Toscana, chiude ai progetti multiregionali

LogoRegioneToscanaE’ uscito il decreto n°170 del 13 giugno 2014 in ordine alla Deliberazione della Giunta regionale n°463 del 3 giugno 2014. Si comunicano dunque le specifiche per il bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. La misura si rivolge a consorzi di tutela che rappresentino almeno il 3% della produzione regionale risultante dalla media delle produzioni nel triennio precedente dichiarate dai soggetti consorziati. I produttori e le associazioni di produttori devono confezionare almeno il 25% della produzione totale o imbottigliare almeno 300.000 bottiglie con riferimento alla media degli ultimi tre anni antecedenti alla presentazione della domanda ed avere una percentuale export di almeno il 5% del vino totale prodotto nell’ultimo anno. Non sono ammessi progetti multiregionali; il progetto di promozione deve essere almeno pari a 100.000 euro per Paese terzo. Sono ammessi solo progetti di durata annuale e può esserci la possibilità di richiedere un contributo aggiuntivo regionale del 30%, a condizione che siano disponibili i fondi destinati a tale scopo pari a 250.000 euro. Tale contributo aggiuntivo regionale non può essere richiesto se le azioni del programma di promozione siano dirette alla promozione di marchi commerciali. Il limite massimo di contributo comunitario spettante per ciascun progetto è pari a 800.000 euro. Il valore del progetto di promozione non potrà eccedere il 20% del valore del fatturato dell’ultimo bilancio approvato. Le domande dovranno pervenire entro le ore 14.00 del 3 luglio 2014.

Link esterni:

– Regione Toscana, Delibera di Giunta n°463/2014 e allegati.

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Umbria, apre ai progetti multiregionali

downloadSono uscite in relazione alla Delibera regionale n°4399 del 4 giugno 2014 le specifiche della Regione Umbria circa il bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I produttori e le associazioni di produttori a cui si rivolge la misura devono procedere al confezionamento di almeno il 25% della propria produzione totale o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie ed avere una percentuale di export almeno del 5%; tali condizioni sono verificate per almeno una delle campagne vitivinicole del triennio precedente. Il progetto deve avere un valore minimo di 100.000 euro per Paese terzo e sono approvati al massimo progetti della durata di tre anni. E’ possibile accedere al contributo regionale aggiuntivo pari al 30% del valore del progetto, a condizione di disponibilità dei fondi destinati pari a 70.000 euro. La Regione Umbria apre alla possibilità di proporre domande con progetti multiregionali. Non sono ammissibili progetti di valore superiore al 20% del fatturato dell’ultimo bilancio approvato. Le domande di contributo dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 30 giugno 2014. 

Link esterni:

– Regione Umbria, DD n°4399 del 4 giugno 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Marche, solo progetti di durata annuale

regionemarcheE’ uscita il 26 maggio 2014 la Deliberazione n°632 della Regione Marche circa il  bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. La misura è rivolta a consorzi rappresentativi di almeno il 3% della produzione regionale, desunta dalla media delle produzioni dichiarate nel triennio precedente dai soggetti tenuti alla presentazione delle dichiarazioni di produzione vitivinicole. I produttori e loro organizzazioni devono procedere al confezionamento di almeno il 25% della produzione o imbottigliare almeno 300.000 bottiglie ed esportare almeno il 5% del totale della produzione. Tale percentuale deve risultare dalla presentazione dei libri contabili riferiti agli ultimi tre esercizi accompagnati da idonea documentazione fiscale. Sia consorzi che produttori e loro organizzazioni possono presentare più progetti per una stessa annualità, ma in Paesi terzi diversi e con aziende partecipanti diverse. I progetti potranno avere solo durata annuale e per un valore minimo di 100.000 euro; inoltre le aziende non potranno presentare programmi di promozione superiori al 20% del volume d’affari riscontrato nell’ultimo bilancio approvato. Le domande dovranno pervenire entro il 27 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Marche, Deliberazione n°632 del 26 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Lombardia, apre alla possibilità di progetti multiregionali

regione-lombardia-300x198E’ uscito il 30 maggio 2014 la Delibera n°1890 della Regione Lombardia. Tale norma detta le specifiche circa il bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I beneficiari, sia organizzazioni di produttori sia singoli produttori e loro associazioni, devono provvedere al confezionamento di almeno il 75% della loro produzione o all’imbottigliamento di almeno 600.000 bottiglie, con riferimento alla media dei tre anni antecedenti alla presentazione della domanda ed avere esportato almeno il 5% del vino prodotto nel 2013. Si prevedono progetti esclusivamente annuali con un contributo massimo ammissibile pari a 400.000 euro, aumentato in caso di disponibilità di budget, e contributo massimo del 50% sulla spesa ammissibile; il progetto di promozione deve essere del valore minimo di 100.000 euro. Per quanto riguarda i progetti multiregionali sono 600.000 euro i fondi destinati, di cui 350.000 euro per progetti in cui la Lombardia è capofila. Ancora non è stata determinata la chiusura del periodo utile a far pervenire le domande per essere ammessi a contributo.

Link esterni:

– Regione Lombardia, Delibera n°1890 del 30 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Lazio, consentiti progetti di durata massima 3 anni

regione-lazioE’ uscito, il 27 maggio 2014, il DGR 301 che determina le caratteristiche del nuovo bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. Anche qui risulta confermato il limite minimo dei 100.000 euro per progetto, con possibilità di proporre progetti multiregionali. I consorzi dovranno rappresentare almeno il 3% della quota di produzione regionale ed i singoli produttori confezionare almeno il 25% della propria produzione o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie; quest’ultimi devono avere anche una quota export in relazione alla loro produzione pari almeno al 5%. La scadenza per la presentazione delle domande regionali è entro e non oltre le 14.00 de 30 giugno 2014.

Link esterni:

– Regione Lazio, DGR 301 del 27 maggio 2014

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Sicilia, 30% di contributo integrativo regionale

downloadE’ uscito il 29 maggio 2014 il DDG n°1668 della Regione Sicilia riguardante le specifiche del bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. I produttori siciliani e le associazioni di produttori che intendono partecipare dovranno aver confezionato almeno il 2% della produzione propria nell’annualità 2013/2014 od imbottigliato almeno 25.000 bottiglie ed esportato almeno il 5% della propria produzione; i consorzi invece dovranno rappresentare almeno il 3% della produzione regionale negli ultimi tre anni. Il progetto deve essere del valore minimo di 100.000 euro con 50% di cofinanziamento a fondo perduto comunitario e può essere elevato fino ad un massimo dell’80% con l’aggiunta del 30% di cofinanziamento regionale sempre a fondo perduto: il tutto regolamentato secondo il comma 27 h-sexies art.80 l.r. n°11 del 12 maggio 2010 nel rispetto delle disposizioni ministeriali. La durata massima del progetto deve essere di tre anni ed uno stesso beneficiario può proporre nuovi progetti per paesi terzi diversi. Le domande devono pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 2 luglio 2014.

Link esterni:

– Regione Sicilia, DDG n°1668