OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Toscana, chiude ai progetti multiregionali

LogoRegioneToscanaE’ uscito il decreto n°170 del 13 giugno 2014 in ordine alla Deliberazione della Giunta regionale n°463 del 3 giugno 2014. Si comunicano dunque le specifiche per il bando OCM Vino Paesi Terzi 2014-2015. La misura si rivolge a consorzi di tutela che rappresentino almeno il 3% della produzione regionale risultante dalla media delle produzioni nel triennio precedente dichiarate dai soggetti consorziati. I produttori e le associazioni di produttori devono confezionare almeno il 25% della produzione totale o imbottigliare almeno 300.000 bottiglie con riferimento alla media degli ultimi tre anni antecedenti alla presentazione della domanda ed avere una percentuale export di almeno il 5% del vino totale prodotto nell’ultimo anno. Non sono ammessi progetti multiregionali; il progetto di promozione deve essere almeno pari a 100.000 euro per Paese terzo. Sono ammessi solo progetti di durata annuale e può esserci la possibilità di richiedere un contributo aggiuntivo regionale del 30%, a condizione che siano disponibili i fondi destinati a tale scopo pari a 250.000 euro. Tale contributo aggiuntivo regionale non può essere richiesto se le azioni del programma di promozione siano dirette alla promozione di marchi commerciali. Il limite massimo di contributo comunitario spettante per ciascun progetto è pari a 800.000 euro. Il valore del progetto di promozione non potrà eccedere il 20% del valore del fatturato dell’ultimo bilancio approvato. Le domande dovranno pervenire entro le ore 14.00 del 3 luglio 2014.

Link esterni:

– Regione Toscana, Delibera di Giunta n°463/2014 e allegati.

Annunci

OCM Vino 2014-2015 Paesi Terzi: Provincia autonoma Bolzano-Alto Adige

BolzanoE’ uscito il 15 maggio 2014 il decreto assessorile n°239/31.2 che delinea le linee guida prevedendo il limite minimo dei 100.000 euro per progetto con 50% di cofinanziamento comunitario a fondo perduto. I produttori e le associazioni di produttori che vogliono partecipare devono produrre almeno 750.000 bottiglie (0,75 L) ed avere una percentuale export di almeno il 15% con una produzione prevalente di denominazioni di origine protette di vini “Alto Adige”, “Caldaro” o “Lago di Caldaro” . La promozione ammissibile è rivolta solo a quest’ultime tipologie di vini. Il progetto può avere durata massima di tre anni e può essere oggetto di unico rinnovo per un periodo non superiore a due anni. La Provincia ha deciso di mantenere come riferimento per i criteri di priorità quelli espressi all’interno del DM n°36326 del 9 maggio 2014 ed in aggiunta, in caso di equo punteggio, si preferiranno i progetti che rivestono prodotti e messaggi promozionali facilmente riconducibili al territorio provinciale. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 27 giugno 2014.

Link esterni:

– Decreto assessorile n°239/31.2