OCM Vino Paesi Terzi 2015: Molise, 417.708 € a disposizione delle aziende molisane

regione-moliseCon la Determinazione dirigenziale n°150, la Regione Molise ha definito le modalità attuative del Bando OCM Vino Paesi Terzi 2015. I produttori dovranno dimostrare attraverso le dichiarazioni di produzione ed imbottigliamento per la campagna 2014 di confezionare il 25% della loro produzione o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie ed avere una percentuale export pari al 5% del totale prodotto. Inoltre il Molise, all’interno della sua Determinazione, presenta specifico invito per la presentazione di domande multiregionali. Per quanto riguarda gran parte delle specifiche del Bando, la Regione adotta fedelmente quelle del Decreto nazionale di riferimento n°35124 del 14/05/2015. Il termine di presentazione delle domande è fissato per le ore 14.00 del 26 giugno 2015.

Link esterni:

– Regione Molise: Determinazione dir. n°150

OCM Vino Paesi Terzi 2015: Toscana, apre alle domande multiregionali

175_RegioneToscanaCol Decreto n°121 la Regione Toscana ha definito le modalità attuative del Bando OCM Vino Paesi Terzi 2015. I progetti di promozione per ogni Paese od Area target non potranno essere inferiori a 100.000 € ed inoltre non potranno superare il 20% del volume d’affari realizzato risultante dall’ultimo bilancio approvato. Il progetto dovrà avere durata annuale. I produttori che intenderanno partecipare al bando dovranno dimostrare di imbottigliare almeno il 25% della loro produzione od imbottigliare almeno 300.000 bottiglie (media ultimi 3 anni) ed avere una percentuale export del 5% nell’ultimo anno. La Regione Toscana apre ai progetti multiregionali e vi destina 1.500.000 € divisi in 1.000.000 € per i progetti in cui la capofila sia un’azienda toscana e 500.000 € in cui la capofila non sia toscana. I progetti dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 29 giugno 2015.

Link esterni:

– Regione Toscana: Decreto n°121

OCM Vino Paesi Terzi 2015: Lombardia, limite minimo investimento per Paese Terzo pari a 100.000 €

regione-lombardia-300x198Il decreto regionale n°4634 regola nel dettaglio il Bando OCM Vino Paesi Terzi 2015 per quanto riguarda la Regione Lombardia. Le spese ed investimenti ammissibili per Paese Terzo non potranno essere inferiori a 100.000 € e non potranno superare il 20% del volume di affari in relazione all’ultimo bilancio approvato; il contributo massimo a beneficiario è pari a 400.000 € e si evince, inoltre, dal decreto che il progetto promozionale non potrà avere durata maggiore di 1 anno. La Regione Lombardia apre a programmi di promozione multiregionali e vi destina 600.000 €, di cui 350.000 € per programmi in cui la Regione capofila sia la Lombardia e 250.000 € per quei programmi in cui, diversamente, non lo sia. I produttori che potranno presentare la domanda di accesso a contributo dovranno aver confezionato almeno il 75% della loro produzione o imbottigliato 600.000 bottiglie, secondo la media degli ultimi 3 anni ed avere una percentuale di export pari almeno al 5% del vino prodotto nel 2014. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 16.30 del 29 giugno 2015, se contenenti progetti multiregionale, diversamente quelli regionali potranno pervenire entro e non oltre le ore 16.30 del 2 luglio 2015.

Link esterno:

– Regione Lombardia: Decreto regionale n°4634

OCM Vino Paesi Terzi 2015: Lazio, apertura ai progetti multiregionali

regione-lazioLa Regione Lazio, con la Determinazione n°G06957, ha deliberato i criteri di attuazione del Bando OCM Vino Paesi Terzi 2015. I produttori di vino che potranno presentare la domanda dovranno confezionare almeno il 25% della produzione o imbottigliare almeno 100.000 bottiglie ed avere una percentuale di export pari al 5% del totale prodotto. I progetti di promozione dovranno avere un costo complessivo non inferiore a 100.000 € per Paese o Area target. La Regione Lazio, inoltre, apre alla possibilità di presentare progetti multiregionali. Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 30 giugno 2015, mentre per quanto riguarda le domande multiregionali il termine di presentazione è fissato entro e non oltre le ore 14.00 del 23 giugno 2015.

Link esterni:

– Regione Lazio: Deter. n°G06957

OCM Vino Paesi Terzi 2015: Sardegna, apre ai progetti multiregionali

regione-sardegnaLa Regione Sardegna ha pubblicato la Det. n°9547/739 che regola la modulazione dell’OCM Vino Paesi Terzi 2015 con una dotazione finanziaria pari a 1.958.732 €. Il progetto promozionale dovrà presentare spese ed investimenti ammissibili per una cifra non inferiore a 100.000 € e non superiore al 20% del fatturato dell’azienda proponente, con riferimento all’ultimo bilancio approvato. La Sardegna apre ai progetti multiregionali destinandovi una cifra pari a 400.000 € e qualora sia la Regione capofila i progetti multiregionali dovranno essere presentati entro e non oltre il 30 giugno 2015; per tutte le altre domande si avrà tempo fino al 6 luglio 2015.

Link esterni:

– Regione Sardegna: Det. n°9547/739

OCM Vino Paesi Terzi 2015: Emilia Romagna, 100.000 € come limite minimo d’investimento

image_galleryE’ stata pubblicata la Deliberazione n°611 che regola la strutturazione del Bando OCM Vino Paesi Terzi 2015 nella Regione Emilia Romagna: i produttori che possono presentare la domanda dovranno aver confezionato almeno il 25% della propria produzione od imbottigliato almeno 600.000 bottiglie ed abbiano esportato almeno il 10% del totale prodotto in relazione alla quantità di vino venduta o sul fatturato; tali parametri sono calcolati sulla media degli ultimi 3 anni. In Emilia Romagna la spesa ammissibile non può essere superiore al 20% del volume di affari del beneficiario e per ogni Paese target l’investimento minimo ammissibile dovrà essere di almeno 100.000 €. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 24 giugno 2015 ed il contributo massimo che verrà erogato alle aziende ammesse a contributo sarà pari al 50% delle spese ed investimenti necessari a svolgere il programma promozionale.

Link esterni:

– Regione Emilia Romagna: Deliberazione n°611

 

Giro Di Vite: un brand per l’Asia

Giro_di_Vite_definitivo_

Da un’idea della ToscanWine Group, il brand Giro di Vite è stato concepito al fine di creare un unico punto di riferimento per importatori, distributori, grossisti ed esperti del settore asiatici nella viva e pulsante realtà enologica italiana.

Una solida e continua attività di branding nei paesi asiatici ricopre un’importanza decisiva per riuscire a farsi conoscere ed esser riconosciuti come azienda presente ed affidabileagli occhi dei potenziali clienti asiatici.

Per fare tutto ciò occorre investire, sostenere alti costi, impiegare tempo ed energie.

Semplificare, snellire tali processi e render sostenibili tali investimenti è lo scopo principale di GdV.

GdV si propone dunque come strumento che aiuti la singola azienda non solo ad abbattere i costi (es. il costo di un evento fieristico attraverso GdV viene ad incidere sulle casse aziendali mediamente ¼ di quello che inciderebbe con la partecipazione singola), ma anche ad inserirsi in un percorso promozionale già avviato e consapevole che, grazie al progressivo aumento di competenza da parte della controparte asiatica riguardo le innumerevoli tipicità enologiche italiane, sia destinato ad avere sempre più successo.

Il tutto con il tramite di un solo interlocutore presente ed affidabile, GdV.

Tutto questo senza alcun costo d’adesione e senza alcun vincolo da parte dell’azienda che può decidere di sviluppare con Noi anche solo un evento, come strutturare un percorso organico di investimento.

In breve, riassunti, i vantaggi di GdV:

– Risparmio sull’investimento promozionale

– Analisi sui prodotti da proporre

– Garanzia di complementarità dei prodotti proposti

– Personale specializzato

– Inserimento in un percorso promozionale in essere

– Nessun vincolo di partecipazione

– Nessun costo di adesione 

Per qualsiasi informazione ulteriore su GdV ed i suoi programmi vi preghiamo di contattarci ai recapiti che troverete nella pagina contatti.

Logo