Giro di Vite alla Seoul International Wines&Spirits Expo 2015

SeoulInternationalWine&SpiritsExpo2015Si è concluso da poco l’evento fieristico più importante per il settore beverages in Corea del Sud, la Seoul International Wines&Spirits Expo, che ha avuto luogo nella capitale coreana dal 23 al 25 aprile 2015.

Giro di Vite ha partecipato a tale evento con sei aziende italiane provenienti da cinque regioni diverse d’Italia, riuscendo così a proporre ben 17 etichette, espressioni diverse di tipicità del panorama vitivinicolo italiano, l’una complementare all’altra: La Crotta di Vegneron (Valle d’Aosta), Cantina Donini (Umbria), Azienda Vitivinicola Bresciani (Lombardia), Azienda Agricola Femìa (Campania), Ca’ Di Frara (Lombardia), Società Agricola Betti (Toscana).

20150422_102621 - Copia 20150423_110801

20150422_102633 - Copia 20150423_110718

20150423_121036 

IMG-20150504-WA0018

IMG-20150504-WA0033

Per l’occasione ha preso vita un nuovo progetto targato ToscanWine Group: WineHeArt.

Con tale brand, si cerca di legare assieme arte e vino, con la volontà di proporre al pubblico un qualcosa che attiri, attragga, diverta, ma soprattutto di proporre qualcosa di unico. E’ stata dunque presentata la collezione di Aleandro Roncarà featuring Cantina Donini, la pop-art che abbraccia dell’ottimo barbera umbro ed un vino liquoroso di straordinaria intensità, sempre ottenuto dalle viti dell’azienda di Diego Donini. La collezione è composta da cinquanta pezzi, di cui solo due opere sono state esposte al Coex di Seoul.

Copia di Pannello_50_70 

IMG-20150504-WA0013

IMG-20150504-WA0011

L’evento fieristico ha visto un’ottima affluenza di esperti del settore e grande interesse è ruotato intorno al nostro stand; la ToscanWine Group, con il suo brand, era al lavoro con Matteo Mangoni e Niccolò Ruggiero, coadiuvati dal prezioso aiuto del traduttore coreano Filippo Oh, coreano di nascita, ma italiano d’adozione (dato che ormai è dieci anni che vive e lavora in Italia nel mondo del vino) ed ottimi sono stati i risultati raggiunti al termine dell’importante manifestazione coreana.

In seguito ai contatti avuti in fiera, nei giorni successivi, si sono svolti incontri sia con importatori che con wine educators coreani: è importante infatti, per la nostra strategia di approccio ai mercati asiatici, intrecciare rapporti con persone che “parlano di vino” nei Paesi target, in modo tale da farsi conoscere, far conoscere e degustare insieme i prodotti che grazie al loro lavoro di divulgazione potranno raccogliere interesse intorno a loro.

Annunci

Nasce il nuovo brand targato ToscanWine Group: WineHeArt

Copia di WineheArt_logo_defLa ToscanWine Group è lieta di annunciare un nuovo progetto nato dalla volontà di creare un connubio tra Arte e Vino: WineHeArt.

La nostra idea ruota attorno all’aspetto dinamico del processo creativo sia del Vino che dell’Arte: il Vino è strettamente legato alle condizioni climatiche, alla Natura che nel suo divenire caratterizza in modo unico un’annata rispetto ad un’altra; l’Arte, invece, è strettamente legata al processo creativo dell’artista, frutto della sua creatività, abilità, del suo stato emozionale, delle sue esperienze, il tutto contestualizzato nella società del suo tempo.

Vi è la volontà di creare un luogo di incontro tra un artista contemporaneo ed un produttore di vino, di legare assieme queste due differenti forze creative in un unico e prezioso oggetto d’arte.

WineHeArt sceglierà di volta in volta l’artista e la cantina con cui collaborare e con essi lavorerà per creare una collezione limitata di bottiglie d’arte; seguirà poi la realizzazione di etichette d’arte con un tono più commerciale che verranno promosse e commercializzate attraverso i canali della ToscanWine Group.

In Corea del Sud, a Seoul, in occasione della Seoul International Wines&Spirits Expo 2015, è stata presentata la prima collezione di WineHeArt:

Copia di Pannello_50_70 

Aleandro Roncarà, artista toscano di pop-art, ha creato una collezione di cinquanta opere d’arte, di cui due sono state esposte presso il nostro booth in occasione dell’evento fieristico di Seoul, e la Cantina Donini, azienda umbra, ha fatto parte di questo progetto con il suo eccellente barbera umbro ed il suo sorprendente vino liquoroso. Il packaging è stato creato selezionando una Bordolese Imperiale Alta Extra, per il rosso, ed una Bordolese Demi, per il vino liquoroso, sigillate con la gomma-lacca e le scatole sono state realizzate con legno di botti di rovere invecchiate grazie alla maestria di un abile artigiano fiorentino.

Il tutto per creare una linea esclusiva, espressione di ciò che l’Italia del vino e dell’artigianato può creare, elevati ed impreziositi dall’Arte di Aleandro Roncarà.

Ecco i due esemplari esposti in Corea del Sud:

Presentazione

DSC_0608

DSC_0563

DSC_0600 DSC_0606

DSC_0592

A breve…la realizzazione delle etichette d’arte.